Incertezza, Rischi e Continuità Operativa

 

Riguardando una vecchia strip di Bonvi (il creatore di Sturmtruppen) il soldato sentinella nell'avvertire un movimento sospetto grida forte: "Amiken o Nemiken".

E da lontano arriva una voce che dice "Semplice Konoscenten".

Questa risposta getta la sentinella nell'incertezza totale, quel soldato è stato sorpreso e spiazzato nelle sue poche certezze: amico o nemico !

Nella  situazione, all'improvviso si trova razionalmente impreparato.

 

Se ci soffermiamo a riflettere è quello che è successo a partire da marzo 2020 a seguito della pandemia da Covid-19.

 

 

Essere impreparati, ha significato mettere in atto comportamenti compulsivi che non hanno tenuto conto "del sistema paese, del sistema azienda, del sistema famiglia", ma solo di singoli fattori, quindi la reazione non è stata in grado di attutirne, o eliminarne, gli effetti negativi devastanti. Anzi a volte ha avuto l'effetto contrario.

 

Su questo aspetto, da anni insisto nel rimarcare l'importanza per le Organizzazioni, di avere consapevolezza dei propri rischi e delle proprie criticità che possono causare l'interruzione del business e di valutare come predisporsi per essere in grado di minimizzarne gli impatti, o almeno, averne consapevolezza.

 

Termini quali Gestione del Rischio (Risk Management) e Continuità Operativa (Business Continuity), dovrebbero far parte del bagaglio culturale e operativo di ogni Manager, alla stregua Lean-SixSigma per riduzione costi e aumentare l'efficienza aziendale.

 

Un'Azienda Lean, può permettersi di fermarsi ?

 

Lo schema sintetizza i principali elementi che devono essere predisposti affinché un'Organizzazione sia preparata a reagire ad eventi avversi imprevisti.

 

 

In collaborazione con Proxyma®  è stato pianificato nelle giornate 1-2 e 9-10 agosto il corso:

  • Percorso formativo dedicato alla Business Continuity

Corso erogato in modalità FAD-interattiva - Programma a scheda iscrizione sono reperibili cliccando qui - Per ulteriori informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

PN Transazione 4.0 - Resilienza - Business Continuity

 

L’emergenza Covid-19 ha messo in evidenza quanto, concetti come quello di sostenibilità e resilienza siano di estrema importanza in tutti i settori, dai servizi al manifatturiero. Per uscire dall'emergenza, fino ad oggi le imprese hanno agito in modo da riadattare i propri processi aziendali in relazione a quanto è successo (vedi p.e. smart working).

Pensando al domani, è arrivato il momento di valutare e rendere strutturale la sostenibilità, l'efficienza dei processi e la loro resilienza al rischio.

 

In relazione alla complessità e interrelazione delle attività che contraddistinguono ogni Organizzazione, per rendere efficiente e competitiva l'Azienda è indispensabile utilizzare le nuove metodologie legata alla Digitalizzazione che consentono di mappare i processi aziendali (Digital Trasformation), validare il modello organizzativo, simulare le performance nel tempo e i comportamenti in relazione anche ad eventi imprevisti (Digital Twing) al fine di definire le soluzioni più appropriate prima di effettuarne la realizzazione.

 

L'implementazione di queste attività sono contemplate all'interno del PN Transazione 4.0 dal quale le Aziende possono usufruire detrazioni e agevolazioni fiscali per Formazione 4.0, Ricerca & Sviluppo, Innovazione, Design e Grenn passando per la Digitalizzazione.

 

In particolare le azioni proposte sono riferibili ai Punti 3-4-5-9 delle Tecnologie Abilitanti (Realtà aumentata, Simulazione, Integrazioen delle informazioni nelle Value Chain, Big data e Analytics).

 

Per interiori informazioni: Tel. 335 586 3639 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  

 

Covid-19 vs Resilienza

 

Sono trascorsi 12 mesi dall'inizio della pandemia da Covid-19 (10 marzo 2020 Look-Down - 10 marzo 2021 e parte dell'Italia è ancora in zona rossa). Nella drammaticità della situazione permangono, restruzioni nell'ambito scolastico, lavorativo, economico, distanziamento fisico e del conseguente aumento dei disagi psicologici, il tutto in attesa delle vaccinazioni.

In questi mesi il Covid-19 per continuare a vivere è mutato, ad oggi abbiamo le varianti inglese, brasiliana, sudafricana; e ne seguiranno sicuramente altre. In natura questa capacità di mutare per adattarsi alla situazione e sopravvivere ha un nome ben preciso " Resilienza ".

 

Cos'è la " Resilienza" termine sempre utilizzato nel parlare quotidiano, ne riporto alcuni significati.

  • le Origini: gli antichi connotavano il gesto di tentare di rialire sulle imbarcazioni rovesciate con il verbo "resalio"
  • in Metallurgia: è la capacità di un metallo di resistere e di ritormare nella forma originale a seguito di sollecitazioni impulsive
  • in Psicologia: la capacità di far fronte, in maniera positiva, agli eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà.

Interessante è ciò che dice lo psichiatra G. E. Vaillant già negli anni '60 che ha una grande valenza anche per le Organizzazioni: "la resilienza non è una condizione ma un processo continuo di miglioramento e adattamento"

  • nelle Organizzazioni: è la capacità di assorbire e di adattarsi ad un contesto in continua evoluzione

Il contrario di " Resilienza" è " Fragilità " -