RISK MANAGEMENT

 

Il rischio è insito nell'alpinismo. Però io non arrampico mai per rimetterci la pelle.

Ed ecco dunque la "disciplina del rischio" a fungere da contrappeso all' ambizione.

Disciplinare il rischio significa tenere gli occhi ben aperti, significa preparazione, allenamento, autocontrollo, parsimonia ed autolimitazione.

(Reinhold Messner)

 

L’attività è rivolta a supportare le Aziende nel definire idonee modalità di Gestione per essere in “Compliance” (rispetto dei requisiti di Legge) o che necessitano di individuare, analizzare e ponderare i rischi dell'Organizzazione con l'obiettivo di trattarli mediante l'eliminazione, la mitigazione, il trasferimento o la condivisione o ritenerli attivando  adeguate azioni di monitoraggio e controllo.

 

La metodologia utilizzata è in sintonia con le Linee Guida ISO 31000 e ISO 31010 e la logica dell'Enterprise Risk Management (ERM).

 

Di seguito sono riportate alcune tipologie di rischi a cui l'Azienda è normalmente soggetta:

  • Compliance (rispetto di Leggi, Norme e Regolamenti)
  • Salute e Sicurezza ( DL 231/01)
  • Ambiente
  • Sicurezza Informazioni e Dati (GDPR - Reg. UE 679/16)
  • Sicurezza fisica
  • Finanziari
  • Beni materiali e immateriali
  • Interruzione catena di fornitura (Supply Chain)
  • Asset strategici (Processi, Prodotti, Servizi)
  • Persone strategiche
  • Immagine aziendale, Reputazione, Brand
  • . . . . .

 

Risk Management - ISO 19660 - ISO 31000 

Prima di affrontare un' impresa valuta i rischi e verifica che i rischi residui siano in linea con la Strategia e la Policy aziendale.

 

Enterprise Risk Management

Enterprise Risk Management (ERM)